IL TITOLO-Associazione culturale

IL TITOLO

Scandriglia è custode della tradizione sabina di Santa Barbara perché qui il 4 dicembre 290 la giovane testimoniò la fede cristiana.

Nata nel 273 a Nicomedia (attuale Izmit in Turchia) capitale della Bitinia, provincia dell’impero romano. Una città importante per il porto e il confluire di culture diverse. 

Nicomedia assunse a ruolo di capitale dell’impero romano quando Diocleziano (247-313, eletto nel 284) con la sua riforma dell’impero e del governo con la tetrarchia strutturò il territorio imperiale in occidente ed oriente. Fu in quel tempo che il comandante militare Dioscoro, padre di Barbara, fu chiamato per le sue vittorie alla corte imperiale di Roma e gli furono assegnati fondi in Sabina, attuale Scandriglia, quale motivo di prestigio e di nobiltà. 

Barbara aveva tutto: bellezza, ricchezza, nobiltà, ingredienti per il successo e il potere di cui Dioscoro era un idolatra. Rinchiusa in una torre per piegarla al suo volere, Barbara con dignità e coraggio, invitava a liberare gli schiavi e alla libertà di culto, anticipando l’Editto di Nicomedia del 311 e di Milano del 313. Barbara rinunciò a tutto quello che aveva per ricercare la verità.Emessa la sua condanna a morte eseguita dalle mani dello stesso padre mentre questi si recava al tempio di Giove considerato come il dio dei fulmini e come il sole, unico ed invitto, un fulmine lo colpì. 

Sin da quel tempo Barbara fu chiamata “ la signora dei fulmini ” e la sua torre il segno-simbolo di protezione dove custodire le armi ed essere in sicurezza, così nei secoli successivi il culto si diffuse e si consolidò a tal punto che il luogo dove si ponevano le polveri e gli esplosivi fu chiamato con il suo nome: santa Barbara. Il fuoco di santa Barbara non è un fuoco di vendetta ma di giustizia.

Santa Barbara è una santa popolare e militare a cui sono stati affidati il patrocinio di: arti e mestieri, città, corpi militari e civili: artiglieri, genieri, marinai, vigili del fuoco, armieri, artificieri, minatori, pirotecnici, operatori di materiale nucleare-biologico-chimico, esplosivo, infiammabile e comburente.


 Scandriglia (RI) - Mentana (RM)
C.F.: 90004650579 - studisabini@pec.it
__________
 


 

Statistiche